GERMANIA: POSTINI SUL PIEDE DI GUERRA CONTRO KOHL
GERMANIA: POSTINI SUL PIEDE DI GUERRA CONTRO KOHL

Francoforte, 15 feb. (Adnkronos)- Piu' di ottomila dipendenti delle poste tedesche hanno scioperato nella giornata di oggi, protestando contro la proposta di privatizzare alcuni servizi postali. Il Sindacato dei Lavoratori delle Poste Tedesche (Dpg) ha indetto lo sciopero in 52 citta' del Paese, concentrando la protesta a Berlino, Amburgo e Tuebingen. La Dpg ha reso noto che 6.500 postini, su un totale di 75mila del Paese, hanno partecipato alla protesta assieme a 1.600 impiegati degli uffici postali che, nel land del Baden-Wuerttemberg, si sono astenuti per un'ora dal lavoro. La rabbia dei postini e' dovuta al piano del governo di permettere ad aziende private di entrare nel settore. Una mossa che, secondo la Dpg, metterebbe in pericolo il posto di lavoro di 10mila addetti.

Il monopolio da parte della Bundespost dovrebbe terminare alla fine del 1997. Dal suo canto, il ministro delle Poste Wolfgang Boetsch ha proposto che tale monopolio, sulla consegna a domicilio della corrispondenza di peso superiore ai 350 grammi, venga esteso fino al 2002, ma il Partito Liberaldemocratico (Fdp), partner di governo nella coalizione guidata da Helmut Kohl, si e' duramente opposto a tale proroga.

(Ven/Pe/Adnkronos)