TAGIKISTAN: PROSEGUE LO SCAMBIO OSTAGGI-MUJAHIDIN
TAGIKISTAN: PROSEGUE LO SCAMBIO OSTAGGI-MUJAHIDIN

Dushanbe, 15 feb. (Adnkronos/Dpa) - Prosegue in Tagikistan lo scambio dei 35 mujahidin lasciati rientrare in elicottero dall'Afghanistan, dove erano stati deportati durante la guerra civile, con i 14 ostaggi sequestrati da Bakhrom Sadirov, capo di uno dei gruppi armati che proseguono la lotta al governo filo russo. Fra loro osservatori delle Nazioni Unite e dell'Alto commissariato per i rifugiati, giornalisti russi e il ministro della sicurezza del Tagikistan. Lo ha confermato un portavoce del presidente tagiko, Imomali Rakhmonov, precisando che sono 26 fino a ora i ribelli, armati ma senza munizioni, tornati al campo di Sadirov che si trova a 80 chilometri a est dalla capitale Dushanbe. Dopo il rilascio delle due giornaliste russe e di un autista di una troupe televisiva, e' attesa per le prossime ore la liberazione del resto degli ostaggi.

(Ses/Pe/Adnkronos)