USA: LA ALBRIGHT E' PARTITA PER ROMA
USA: LA ALBRIGHT E' PARTITA PER ROMA

Washington, 15 feb. (Adnkronos/Dpa) - Madeleine Albright e' partita per Roma questa sera dalla base dell'aeronautica di Andrews vicino a Washington. La prima missione all'estero del nuovo segretario di Stato americano, che durera' dieci giorni, include nove tappe. Dopo l'Italia, dove incontrera' il ministro degli Esteri Lamberto Dini, la Albright sara' nell'ordine in Germania, in Francia e in seguito a Bruxelles, Londra, Mosca, Seul, Tokio e Pechino.

Per sottolineare ancora una volta la priorita' della discussione della ''costruzione di una nuova Nato'' nell'agenda del suo viaggio, per lo meno nella sua parte europea, prima di partire la Albright ha concesso una intervista al quotidiano francese ''Le Monde'' in cui ribadisce che il comando regionale di Afsouth, da cui dipende anche la sesta flotta, rimarra' a un ammiraglio americano. I francesi hanno fino a ora condizionato il loro rientro nella struttura militare integrata dell'alleanza al trasferimento dei comandi regionali della Nato in Europa a militari europei. Se e' corretta la richiesta di un ''pilastro'' europeo piu' forte in seno all'Alleanza, ha riconosciuto il segretario di Stato, e' pero' anche necessario mantenere la presenza militare americana.

Ma il problema piu' importante da affrontare rimane quello dell'opposizione della Russia all'ampliamento della Nato ai paesi del Centro e dell'est europa. Per questo la Albright sottoporra' a Mosca il progetto di un consiglio permanente in cui siederanno i membri dell'allenza piu' la Russia, che potra' esprimere un voto ma non il veto sulle questioni europee, e, per la prima volta, le nuove infrastrutture che verranno create nei paesi nuovi ammessi. Un programma di minima, che non prevede l'aumento della capacita' di ingaggio dei nuovi membri, che dovrebbe tranquillizzare Mosca sulle intenzioni non aggressive della riforma.

(Ses/Pe/Adnkronos)