CHIRURGIA PLASTICA: 1 SU 5, MI 'CLONI' COME PARIETTI O FIORELLO
CHIRURGIA PLASTICA: 1 SU 5, MI 'CLONI' COME PARIETTI O FIORELLO
CON TANTO DI FOTO-'COPIA'

Roma, 4 mar. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - La clonazione per gli italiani passa gia' per il chirurgo estetico. Un paziente su cinque sotto i 20 anni chiede infatti al medico di essere uguale ad un suo idolo e lo fa chiaramente, chiedendo occhi, naso, bocca, orecchie, di personaggi come Alba Parietti, Anna Falchi, Fiorello, Antonio Banderas. Le richieste per i soggetti di eta' superiore riguardano un paziente su dieci. Lo rivela il professor Nicolo' Scuderi, direttore della scuola di specializzazione in chirurgia plastica dell'universita' di Roma ''La Sapienza''.

''Sono molti, dal 10 al 20 per cento, quelli che vengono da noi con la foto dell'attore, dell'attrice, di personaggi dello spettacolo - spiega Scuderi all'Adnkronos - con la richiesta di diventare uguali a loro. Il culmine del mito e' infatti potersi identificare proprio nell'aspetto fisico. I personaggi piu' in voga attualmente per le richieste di naso, occhi, labbra, volto sono Alba Parietti, Antonio Banderas, Anna Falchi, i Take That, Fiorello''.

''Questo tipo di richieste sono piuttosto cicliche e sempre piu' in aumento sia da parte delle donne che degli uomini - dice Scuderi - gli italiani vogliono somigliare fisicamente a qualcuno. Alcune volte chiedono anche delle cose non fattibili, come la forma del viso che richiederebbero interventi molto radicali. La Marini e' la meno richiesta come modello dalle donne, perche' e' piu' un mito maschile''.

''Naturalmente questi sono spesso casi da non operare - sottolinea il chirurgo plastico - perche' c'e' un'alterazione di base della richiesta che ci spinge a stare attenti al problema psicologico. Esistono comunque chirurghi che cercano di accontentare lo stesso il paziente anche se lui vuole diventare un clone del suo mito''.

(Ria/Pe/Adnkronos)