'FAM. CRISTIANA': FIGLI DANNEGGIATI DA GENITORI IPER-PROTETTIVI
'FAM. CRISTIANA': FIGLI DANNEGGIATI DA GENITORI IPER-PROTETTIVI

Roma, 4 mar. -(Adnkronos)- I genitori troppo protettivi danneggiano i figli, perche' ne impediscono la piena maturazione. Con il risultato che spesso e volentieri li fanno rimanere eterni adolescenti. E' quanto sostiene ''Famiglia cristiana'', che denuncia i pericoli connessi a un'educazione basata eccessivamente sul rigore e sul controllo delle ''mosse'' dei ragazzi. La presa di posizione, firmata dal direttore Leonardo Zega, appare nel nuovo numero del settimanale, il primo che esce dopo il ''commissariamento'' della Societa' San Paolo decretato da Giovanni Paolo II.

Rispondendo alle lettere di due mamme preoccupate per i pericoli di cui possono essere vittime i rispettivi figli adolescenti (spinelli, motorino, discoteca), don Zega coglie l'occasione per una riflessione piu' ampia: ''Che i genitori cerchino di risparmiare ai figli esperienze negative in un momento cosi' delicato della loro esperienza e' del tutto naturale. Ma anche l'eccessiva protezione, sia pure dettata da sante intenzioni, puo' provocare gravi danni''.

Il rischio, infatti, e' ''l'infantilizzazione cronica dei ragazzi -avverte don Zega- che, mantenuti, con minacce o con lusinghe, prolungano all'infinito la loro adolescenza. Maturi nel corpo, restano bambini dentro, inadatti alla vita adulta. Al primo impatto con la realta' d'ogni giorno, conosceranno delusioni e sconfitte brucianti''.

(Pam/Pn/Adnkronos)