GIOVANI: IL 50 PC VA IN MOTORINO IN DUE E SENZA CASCO
GIOVANI: IL 50 PC VA IN MOTORINO IN DUE E SENZA CASCO
E ALMENO UN MILIONE HA GIA' AVUTO UN INCIDENTE

Roma, 4 mar. (Adnkronos)- In motorino in due e senza casco. E' la 'legge' dei giovani, alla quale riescono a sottrarsi in pochi. Il 50 p.c., infatti, non indossa mai o quasi il casco, quando e' obbligatorio. Succede piu' spesso tra le ragazze (55 p.c. contro 44 p.c.) e tra i meno giovani (70 p.c.), di gran lunga piu' al Sud (68 p.c.) che al Nord (30 p.c.). Il 38 p.c., poi, sul motorino abitualmente ci va in due, le ragazze sono sempre le piu' trasgressive (40 p.c. contro 36 p.c.) e diventa consuetudine nelle regioni meridionali (58 p.c. contro 18 p.c. del Nord e 30 p.c. del Centro). Questi i risultati principali della ricerca, presentata oggi a Roma, del Censis Servizi per l'Osservatorio sulla Sicurezza e i Giovani, istituito dall'Aci d'intesa con la Commissione Europea.

Campione della ricerca sono 3 mila giovani, ragazze e ragazzi fra i 14 e i 24 anni, la fascia di eta' piu' esposta agli incidenti. E proprio il 9,3 p.c. di loro rivela di aver avuto, nel corso della propria esistenza, ''incidenti stradali di una certa gravita'' il che, riportato ad universo su una popolazione giovanile di oltre 10 milioni di unita', sta a significare quasi un milione di persone. Il 35 p.c. dei ragazzi ammette che negli incidenti c'e stata anche una propria responsabilita'.

La velocita' fa paura quando e' un altro a guidare, se no ''affascina, attrae e diverte'' oltre il 40 p.c. dei giovani che guidano un'auto o un motorino. In ogni caso la velocita' viene indicata dai giovani al primo posto (con 54,2 p.c.) e l'uso di 'sostanze illegali' (22,1 p.c.) sono considerate dagli stessi giovani le cause principali degli incidenti stradali. (segue)

(Rem/Gs/Adnkronos)