PAOLINI: INIZIATA ISPEZIONE DEL ''COMMISSARIO'' PAPALE
PAOLINI: INIZIATA ISPEZIONE DEL ''COMMISSARIO'' PAPALE
LA PRIMA ''VISITA'' E' STATA AL PRESIDENTE DEI PERIODICI

Milano, 4 mar. -(Adnkronos)- E' iniziata l'''ispezione'' di monsignor Antonio Buoncristiani alla Societa' San Paolo. Il primo atto del delegato apostolico di Giovanni Paolo II presso la congregazione commissariata -ha appreso l'Adnkronos- e' stata una visita a don Giuseppe Proietti, presidente della Periodici San Paolo, la societa' per azioni che stampa le riviste del gruppo (da ''Famiglia cristiana'' a ''Jesus'').

Il commissario vaticano ha fatto il suo ingresso ufficiale questa mattina nella sede milanese dei Paolini, in via Giotto. Nell'autunno scorso, quando Buoncristiani aveva ricevuto solo un incarico ufficioso di ''paciere'' tra le due fazioni interne alla congregazione, una sua visita nel quartier generale delle redazioni giornalistiche fu giudicata ''inopportuna''. Per questo motivo si limito' a far visita all'attiguo convento paolino.

Il colloquio tra Buoncristiani, vescovo di Porto-Santa Rufina, e don Proietti e' durato oltre tre ore. Al centro della discussione c'e' stato uno scambio di vedute sulle difficolta' interne alla Societa' San Paolo ma soprattutto, secondo quanto e' filtrato, sulle cause delle tante perplessita' sollevate da alcuni articoli in tema di morale apparsi di recente su ''Famiglia cristiana'', in particolare quelli a firma del direttore don Leonardo Zega. Sarebbe stata affrontata anche la questione del dimissionamento dal consiglio di amministrazione dei Periodici San Paolo, nell'autunno del '95, di don Stefano Andreatta, il sacerdote paolino che con la sua richiesta alla Santa Sede di mediare tra le parti in lotta e' stato all'origine del commissariamento voluto da Giovanni Paolo II.

(Pam-Gia/Pn/Adnkronos)