SANITA': LO STETOSCOPIO DI CUCCIA IN CORSIA (3)
SANITA': LO STETOSCOPIO DI CUCCIA IN CORSIA (3)

(Adnkronos) - La disomogeneita' dei dati riguarda praticamente ogni settore di attivita' ospedaliera ma vi sono anche alcuni dati proccupanti gia' nella media: ancora in chirurgia generale, il 44 per cento dei ricoverati viene dimesso senza aver subito alcun intervento, indice questo di inappropriatezza dei ricoveri. Paradossale poi il dato secondo il quale per un qualsiasi esame l'esito richiede un maggior tempo di attesa per gli esterni che per i ricoverati, paradossale perche' incentiva di fatto il ricovero con consistente anticipo sull'intervento.

Le cose non vanno meglio se si passa dall'attivita' medica svolta negli ospedali a quella cosiddetta 'alberghiera': un pasto costa 6.403 lire se 'prodotto' in ospedale e 5.659 se dato in appalto, ma in entrambi i casi la forbice dei prezzi da ospedale a ospedale e' tale che la differenza arriva a circa 3mila lire tra il pasto piu' economico e il piu' caro.

(Car/Pn/Adnkronos)