FISCO: L'IREP PARTIRA' DAL '98 (2)
FISCO: L'IREP PARTIRA' DAL '98 (2)
SARANNO TASSATI TUTTI I REDDITI DA ATTIVITA' FINANZIARIA

(Adnkronos) - Il ministro delle Finanze Visco nella sua audizione si e' anche soffermato su altre due deleghe: quella per il riordino del trattamento fiscale delle attivita' finanziarie e quella relativa alla tassazione dei redditi di impresa con l'introduzione della cosiddetta dual incom tax.

In particolare per quanto riguarda le attivita' finanziarie il ministro ha sottolineato che obiettivo del riordino e' la tassazione di ''tutti i redditi da attivita' finanziaria. Sara' possibile optare per la tassazione attraverso intermediari finanziari con il vantaggio di usufruire dell'anonimato''. In particolare -ha detto Visco- per le gestioni patrimoniali e gli organismi di investimento collettivo in valori immobiliari si propone una forma di tassazione sul risultato annuo.

''Nel caso in cui non si eserciti l'opzione per la tassazione attraverso intermediari -ha aggiunto- sussiste ovviamente l'obblighi di dichiarare i redditi pagando le relative imposte''. Il ministro comunque non ha spiegato se cio' significa che sara' necessario indicare sul 740 anche i redditi derivanti da investimenti in Bot o azioni delle persone fisiche. Quanto ai titoli di Stato Visco ha invece ribadito come e' anche scritto nella delega che l'aliquota rimarra; comunque al 12,5 pc. Per tutte le altre attivita' finanziarie si propone invece l'accorpamento delle ritenute e delle imposte stostitutive esistenti in un regime che assicuri il piu' possibile una parita' di trattamento con l'obiettivo della neutralita' dell'imposizione e di facilitare un regime degli investimenti gestito dagli intermediari. Cio', ha ricordato Visco, grazie anche alla ridefinizione ed estensione delle singole fattispecie di redditi determinera' anche un allargamento della base imponibile. (segue)

(Ric/Gs/Adnkronos)