OCCUPAZIONE: ACCORDO MINISTERO-SINDACATO SU LAVORI SOCIALI
OCCUPAZIONE: ACCORDO MINISTERO-SINDACATO SU LAVORI SOCIALI

Roma, 13 mar. - (Adnkronos) - E' accordo tra il ministero del lavoro e Cgil, Cisl e Uil sui lavori socialmente utili. L'intesa, raggiunta a notte fonda, riguarda la ripartizione di 925 miliardi con la garanzia del ministero ad assicurare comunque un ammontare di risorse finanziarie tali da garantire un livello di progetti di lavori socialmente utili, non inferiore a quello in atto riguardante circa 100 mila persone, sino ad almeno il mese di febbraio 1998. ''Con questo accordo -dice Antonio Pizzinato, sottosegretario al Lavoro, che ha portato avanti le trattative- si e' compiuto un ulteriore passo avanati nell'attuazione del patto per il lavoro''.

Le commissioni regionali per l'impiego dovranno destinare almeno il 15 pc dei nuovi progetti ai disoccupati di lunga durata che non abbiano preventivamente beneficiato di trattamenti previdenziali. Dovranno inoltre qualificare i criteri di approvazione dei progetti di lavori socialmente utili, dando priorita' ai progetti finalizzati alla costituzione di societa' miste, ovvero presentati da cooperative sociali, o comunque preordinati all'avvio di attivita' di lavoro stabili nel tempo, ivi comrpeso il lavoro autonomo, con particolare riferimento ai settori di intervento indicati nel Patto per il lavoro.

Infine, per rafforzare le possibilita' operative nel senso indicato, il ministero del Lavoro e' impegnato a destinare risorse aggiuntive per l'incentivazione delle azioni che consentano nuove opportunita' occupazionali che operano il lavori socialmente utili.

(Sec/Zn/Adnkronos)