PUBLITALIA: IL '96 CHIUDE CON UTILE NETTO DI 44,8 MLD
PUBLITALIA: IL '96 CHIUDE CON UTILE NETTO DI 44,8 MLD

Milano, 13 mar. (Adnkronos) - Sotto la presidenza di Giuliano Adreani si e' tenuto oggi il Cda di Publitalia '80 che ha preso in esame il bilancio dell'esercizio '96 chiusosi con un utile netto pari a 44,8 mld di lire. I ricavi lordi per la pubblicita' televisiva sono stati di 3 mila e 240 mld di lire, con un tasso di crescita del 6,7 pc, pari a 205 mld in piu' rispetto all'anno precedente. I ricavi pubblicitari televisivi netti, dedotti 451,7 mld per sconti d'agenzia, sono stati di 2 mila 789,3 mld.

I ricavi lordi complessivi per vendite di spazi pubblicitari nel 1996 sono stati di 3 mila 272 mld mentre i ricavi netti sono stati di 2 mila 821,1 mld (contro, rispettivamente, 3 mila 82,9 mld e 2 mila 674,2 mld del '95). Il margine operativo e' passato dagli 83,6 mld dell'esercizio precedente ai 129,5 mld del '96 con un incremento del 55 pc e rappresenta il 4 pc sui ricavi lordi rispetto al 2,7 pc del '95.

L'utile prima delle imposte e' pari a 112,3 mld contro i 21,3 mld del '95 (+427 pc) mentre l'utile netto e' salito a 44,8 mld contro i 172 mln del '95. Publitalia '80 presenta inoltre una situazione di liquidita' per 177 mld rispetto ai 459 di indebitamento del '95. Quanto agli oneri finanziari netti, questi hanno subito una consistente riduzione passando dai 65,8 mld del '95 ai 10,8 mld dello scorso anno.

Per quanto riguarda le previsioni per il primo trimestre del '97, secondo Publitalia: ''il positivo andamento della raccolta sta trovando conferma anche nei primi mesi del 1997 e cio' rappresenta un segnale incoraggiante per il raggiungimento degli obiettivi della societa'. Le previsioni consentono infatti -per Publitalia- di valutare in circa il 10 pc l'incremento del commissionato nel primo trimestre''.

(Mil/Gs/Adnkronos)