REGIONE PIEMONTE: ATTIVATI 2 MLD DI INVESTIMENTI NEL NOVARESE
REGIONE PIEMONTE: ATTIVATI 2 MLD DI INVESTIMENTI NEL NOVARESE

Torino, 13 mar. (Adnkronos) - ''Marketizzare il Piemonte''. E' questa la parola d'ordine di ITP (Investimenti in Torino e in Piemonte), la prima agenzia locale di marketing territoriale nata in Italia per attrarre investimenti nazionali ed esteri. Costituita a Torino nel novembre 1996 l'ITP e' espressione della principali istituzioni pubbliche (Regione Piemonte, Provincia e Comune di Torino), delle associazioni di impresa (Federpiemonte, Unione industriale, API) e degli enti camerali (Camera di commercio, Centro estero, Unioncamere).

''L'Italia e l'Europa stanno attraversando da anni una difficile fase di competizione economica internazionale -ha spiegato il presidente dell'agenzia Gian Mario Rossignolo annunciando la presenza di ITP a MIPIM '97, il salone internazionale delle attivita' immobiliari di Cannes- per questo bisogna saper promuovere il piu' possibile le proprie risorse culturali, imprenditoriali, economiche, finanziarie e professionali. Il vero nemico per chi vuole investire nel nostro Paese -ha detto ancora Rossignolo - e' la burocrazia. Per questo noi vogliamo creare, attraverso l'agenzia, per la prima volta in Piemonte, uno sportello dove operatori specializzati facilitino l'inserimento degli eventuali investitori''.

Un concetto ripreso anche dal presidente della Regione Piemonte Enzo Chigo che ha osservato: ''le amministrazione pubbliche devono darsi da fare, ma anche tutti gli altri soggetti devono impegnarsi in uno sforzo comune''. Intanto cominciano a registrarsi i primi risultati positivi dell'attivita' dell'agenzia. ''Dallo scorso novembre ad oggi -ha spiegato il direttore dell'ITP Paolo Corradini- l'agenzia ha aperto sei-sette dossier di probabili investitori. Per uno di questi che opera nel settore del divertimento e' gia' stato fatto uno studio di fattibilita' per un impianto di localizzazione nel novarese che comportera' 200 miliardi di investimento, 500 posti di lavoro fissi e circa 1500 destinati ad addetti per la fase realizzativa. Altri settori di probabili investimenti -ha concluso Corradini- riguardano la multimedialita' (25 miliardi) e la componentistica auto (20 miliardi).

Infine, i vertici dell'ITP annunciando che la Fondazione CRT ha deliberato un sostegno all'agenzia, hanno pero' denunciato la latitanza delle principali banche torinesi e piemontesi.

(Abr/Gs/Adnkronos)