RPT INFLAZIONE: ISTAT, DA GIUGNO IN POI LA DISCESA FRENERA'
RPT INFLAZIONE: ISTAT, DA GIUGNO IN POI LA DISCESA FRENERA'
ISCO, SOSTANZIALE ARRESTO AL 2,4 PC.

Roma 13 mar. -(Adnkronos)- La discesa dell'inflazione potrebbe rallentare nel '97, soprattutto da giugno in poi. La previsione di un congelamento della dinamica dei prezzi al consumo per quest'anno arriva sia dall'Istat che dall'Isco che all'unisono indicano come dalla seconda meta' del '97 in poi l'esaurimento di alcuni effetti disinflazionistici creeranno problemi ad un ulteriore raffreddamento del costo della vita.

''La dinamica dei prezzi al consumo nel '97 -dice il presidente dell'Istat, Alberto Zuliani davanti ai commissari della commissione bilancio di Montecitorio- da un lato risentira' positivamente del fatto che il trascinamento proveniente dall'anno precedente e' molto basso , dall'altro difficilmente potra' giovarsi sia degli effetti di un ulteriore apprezzamento della lira sia di un ulteriore contenimento, in termini reali, delle retribuzioni. Inoltre -prosegue- nella seconda parte dell'anno si esauriranno gli effetti disinflazionistici di alcune misure tariffarie prese nel '96. Infine, l'andamento dei prezzi delle materie prime importate, energetiche e non avra' una importanza determinante sull'evoluzione congiunturale dell'inflazione al consumo; e' infatti improbabile che eventuali rialzi dei prezzi in questo settore possano essere assorbiti dalle imprese operando sui oro margini''.

Per l'Isco, invece, come sostenuto dal presidente Giuseppe Palmerio, ''si puo' prevedere un tasso medio del 2,4 per cento che implicherebbe un sostanziale arresto della discesa nella seconda parte del '97''. (segue)

(Tes/Zn/Adnkronos)