BAUDO: ALBERTAZZI, 'PIPPO, PERCHE' FAI LA TV IN TEATRO?'
BAUDO: ALBERTAZZI, 'PIPPO, PERCHE' FAI LA TV IN TEATRO?'

Roma, 21 mar. (Adnkronos) - ''Pippo, lascia stare la tv e, se vuoi fare l'attore, mettiti davvero a fare teatro''. Il consiglio a Pippo Baudo, in questi giorni in difficolta' con il suo spettacolo teatrale 'L'uomo che invento' la televisione' (le vendite dei biglietti al teatro Smeraldo di Milano non sono entusiasmanti), arriva da Giorgio Albertazzi.

''I personaggi televisivi che fanno teatro incontrano difficolta' se non sono attori -spiega Albertazzi all'Adnkronos-. Non so se questo sia il caso di Baudo ma e' sicuramente il caso di molti altri televisivi. Non e' sempre cosi': spesso, arrivando dalla tv al teatro, si puo' anche avere successo come e' accaduto a me che mi sono messo in luce in televisione e poi sono stato 'trasportato' a teatro. A me e' andata bene ma non sempre le cose vanno cosi'''.

Sulla moda dei personaggi televisivi di darsi al teatro, Albertazzi e' categorico: ''C'e' una nemesi -dice il regista toscano- il teatro fa giustizia, e' poco pietoso: ora in tv c'e la rivolta dei 'maggiordomi': l'attore e' stato eliminato dalla televisione e, al suo posto, ci sono i maggiordomi. E, spesso, i maggiordomi che la fanno da padrone non vanno bene a teatro. Il teatro e' una cosa seria e professionale e la tv non sempre lo e'. Per fare teatro ci vogliono gli attori, non basta avere un nome''. Infine, un consiglio a Pippo: ''Baudo -dice Albertazzi- mi e' simpatico, non pensavo che lo spettacolo andasse male. Io credo che dipenda anche dal testo: non gli avrei mai fatto fare un personaggio televisivo in teatro, mi sembra troppo ovvio. Semmai gli avrei fatto fare un Feydeau, sono sicuro che avrebbe avuto piu' successo''.

(Mag/Pe/Adnkronos)