CALABRIA: ISOTTA FRASCHINI, SINDACATI SU IPOTESI RILANCIO
CALABRIA: ISOTTA FRASCHINI, SINDACATI SU IPOTESI RILANCIO

Reggio Calabria, 26 mar. (Adnkronos) - Ha suscitato non poche polemiche, l'ipotesi di rilancio avanzate ieri a Roma, al ministero del Lavoro, per l'Isotta Fraschini, ex Oto Breda Sud, la fabbrica automobilistica di San Ferdinando che avrebbe dovuto realizzare ogni anno 2.500 esemplari della berlina ''T8'', ceduta dalla Oto Melara al gruppo Rayton Fissore di Cherasco.

Si tratta della ricapitalizzazione dell'azienda per 15 mld di lire garantiti per meta' dall'attuale titolare del gruppo Fissore, Giuliano Malvino. Un giudizio di perplessita' circa la natura finanziaria dell'operazione e' stato espresso dal segretario generale della Uil, Benedetto Di Iacovo, che auspicava ad un'operazione di tipo finanziario. Un giudizio questo confermato da Aldo Libri, segretario della Cgil di Gioia Tauro, il quale preferisce attendere la presentazione del piano industriale per esprimere ulteriori valutazioni.

Dello stesso parere e' il segretario provinciale della Cisl, Antonio Bartuni, che rimanda ogni valutazione all'8 aprile, giorno in cui le parti torneranno a vedersi nella sede della task force per l'occupazione di palazzo Chigi. Per i sindacati resta comunque una conditio sine qua non, il cambiamento a livello societario e l'uscita di scena di Malvino, partendo dalla consapevolezza che il suo progetto e' ormai superato. (segue)

(Nsp/Pe/Adnkronos)