CARBURANTI: TRA BERSANI E DE VITA PROVE DI ACCORDO (2)
CARBURANTI: TRA BERSANI E DE VITA PROVE DI ACCORDO (2)

(Adnkronos) - Pronta la risposta di Bersani: ''Si, abbiamo dovuto toccare le tasche dei petrolieri -ha detto bersani- ma considerati i guai finanziari che abbiamo avuto credo che potremo essere perdonati. Non abbiamo comunque alcuna intenzione di intervenire nei rapporti privatistici tra operatori economici e probabilmente quella decisione non ha riscontro in altri paesi occidentali. Tuttavia -ha punzecchiato il Ministro- in nessun altro paese occidentale si sarebbe tollerato uno sciopero degli autotrasportatori dei carburanti proprio nel periodo natalizio come successe l'anno scorso''.

Adesso, pero', ha invitato il Ministro e' il momento di non dare rilevanza ai conflitti e guardare alle possibilita' di dialogo. ''Se noi mettiamo un futuro nel quale ci si parla chiaramente e si capisce che alcune cose devono cambiare, nessuno e' particolarmente appassionato a fare interventi autoritativi. Purche' si comprenda che alcune cose devono cambiare. Mi pare che questo modo di discutere molto franco stia conducendo a qualche passo avanti''.

E De Vita e' d'accordo, si deve andare avanti. ''Dobbiamo andare avanti per forza, abbiamo la rete piu' pletorica d'europa e siamo intenzioanti a ricordurla a dimensioni molto piu' contenute dal punto di vista quantitativo e molto piu' sviluppata dal punto di vista della qualita' e del numero dei sevizi offerti. E' un'impresa nella quale ci dobbiamo cimentare e mi ha fatto molto piacere sentire che Bersani condivide questo modo di procedere. Avere il suo supporto e' fondamentale. Ce la metteremo tutta per portare avanti questo progetto nell'interesse di tutti''.

(Maz/Gs/Adnkronos)