GOLDEN SHARE: TURCI (PDS) UN SASSO NELLO STAGNO
GOLDEN SHARE: TURCI (PDS) UN SASSO NELLO STAGNO
CHE RICHIEDE UN DISARMO MULTILATERALE

Roma, 5 giu. -(Adnkronos)- ''Un sasso nello stagno che mette in modo una discussione utile''. Cosi' il responsabile del dipartimento economico del Pds, Lanfranco Turci commenta la comunicazione intrpretativa sulla golden share messa a punto da Mario Monti e approvata ieri dalla Commissione Europea. ''Ma sarebbe superficiale -aggiunge- dare adesioni acritiche senza coglierne prima tutte le implicazioni''.

Giudizio sospeso quindi. ''Si tratta di un atto molto complesso che richiede una valutazione analitica'' dice aggiungendo che ''a monte di ogni altra considerazione piu' puntuale, non c'e' dubbio che la comunicazione richiederebbe, come dice anche Monti, una sorta di disarmo multilaterale da parte di tutti''

Ma, ''anche ammesso questo, non so -rileva Turci- se con un atto puramente giuridico si possa tagliare la testa a una serie di riflessioni di politica economica che sono maturate quasi analogamente nei diversi paesi europei e il cui superamento, secondo me, presuppone un confronto in sede politica comunitaria''.

(Lil/Pn/Adnkronos)