PENSIONI: DESIATA, TANTO VARREBBE LASCIARE TUTTO AI PRIVATI
PENSIONI: DESIATA, TANTO VARREBBE LASCIARE TUTTO AI PRIVATI

Milano, 5 giu. -(Adnkronos)- ''Se il sistema pensionistico pubblico va verso criteri privatistici e non e' piu' uno strumento di redistribuzione della ricchezza, allora tanto vale abolire il sistema pubblico e lasciare tutto in mano ai privati''. Ad affermarlo e' il presidente dell'associazione delle compagnie assicuratrici italiane, Alfonso Desiata, protagonista oggi a Milano, con Paolo Onofri, gia' presidente dell'omonima commissione sul welfare, di un convegno sulla riforma dello Stato sociale organizzato dalla Fondazione Cesar, che fa riferimento all'Unipol.

Un incontro dominato in gran parte dall'ombra lunga del tema pensionistico, proiettata sul tavolo per la riforma dello Stato sociale che si aprira' il 18 giugno. ''La riforma Dini e' stata buona ma arrivera' all'equilibrio solo nel 2030, e da qui ad allora cosa succede?! Nel frattempo non si puo' fare bancarotta!''. (segue)

(Car/Pn/Adnkronos)