SCIOPERI: LA PROPOSTA BURLANDO, TRE MESI DI TREGUA ESTIVA (3)
SCIOPERI: LA PROPOSTA BURLANDO, TRE MESI DI TREGUA ESTIVA (3)

(Adnkronos) - Secondo la bozza Burlando, inoltre, non saranno proclamati scioperi che cadono nel giorno in cui sia stato gia' proclamato uno sciopero in servizi alternativi che interessano lo stesso bacino di utenza. Non saranno proclamati scioperi nel medesimo servizio ad intervalli inferiori a cinque giorni dal termine dell' agitazione precedente. Per le vertenze che non riguardano il rinnovo di contratti scaduti o processi di ristrutturazione, saranno poi previste procedure di raffreddamento vincolanti prima della proclamazione degli scioperi.

La proposta del ministro dei Trasporti ''istituzionalizza'' lo sciopero virtuale. Elementi essenziali di questa forma di protesta sono: la rinuncia individuale alla retribuzione per il periodo di sciopero virtuale; la rinuncia dell'impresa alla quota di introiti corrispondente alle prestazioni dei lavoratori; la destinazione delle somme accantonate a fini di solidarieta' sociale.

Anche se il tavolo sulle nuove procedure di autoregolamentazione fara' la parte del leone, il confronto tra il ministro Burlando e i sindacati sara' a tutto campo. Questo, infatti, interessera' gli investimenti con la definizione di un sistema di monitoraggio, preliminare alla costituzione di un vero e proprio osservatorio, ''per verificare la effettiva rapidita' della spesa e della concreta realizzazione delle infrastrutture finanziate''.

E' prevista, inoltre, la costituzione di un consiglio nazionale del trasporto e della logistica (Cntl), composto da istituzioni, sindacati e imprese, il cui compito e' quello di preparare la conferenza nazionale dei trasporti, in programma per il prossimo autunno, e la revisione del piano generale dei trasporti.

(Mcc/Zn/Adnkronos)