SCIOPERI: LA PROPOSTA DI BURLANDO, TRE MESI DI TREGUA ESTIVA (2)
SCIOPERI: LA PROPOSTA DI BURLANDO, TRE MESI DI TREGUA ESTIVA (2)
NUOVO PROTOCOLLO PER L'OSSERVATORIO DEI CONFLITTI

(Adnkronos) - Il ministro Burlando, nella bozza, parla di ''principi innovativi'' volti a ''prevenire i conflitti e migliorare la tutela degli utenti in caso di sciopero''. E tra questi nuovi principi, spicca la proposta 'rivoluzionaria' della lunga tregua estiva e della calendarizzazione annuale delle franchigie. ''Nella consapevolezza che la funzionalita' dei trasporti e' determinante per la competitivita' del Paese, nonche' ai fini di migliorare la tutela degli utenti, non saranno proclamati scioperi dal 21 giugno al 21 settembre''. Come e' noto, attualmente, le franchigie estive interessano periodi limitati in coincidenza con i grandi esodi.

''Le vertenze in atto all'inizio della tregua -recita la bozza- all'inizio della tregua estiva formeranno oggetto di esame in sede ministeriale non oltre il 15 giugno. Fermo restando le ulteriori franchigie attualmente previste, entro il 31 dicembre di ciascun anno saranno individuati altri periodi di franchigia, come ad esempio sequenze di giorni festivi, nei quali si prevede una particolare mobilita'''.

Tregua, ma non solo. La 'cura Burlando' prescrive, infatti, nuove procedure di proclamazione degli scioperi. Dovranno essere chiare l'individuazione del soggetto sindacale promotore, le modalita' dell'astensione dal lavoro e le motivazioni per le quali viene attuata. Proclamazioni di sciopero ed eventuali revoche dovranno essere comunicate all'osservatorio sui conflitti, secondo modalita' vincolanti stabilite in un apposito ''protocollo per il funzionamento dell'osservatorio''. (Segue)

(Mcc/Zn/Adnkronos)