RAITRE: ''IN NOME DELLA FAMIGLIA'' (3)
RAITRE: ''IN NOME DELLA FAMIGLIA'' (3)

(Adnkronos) - Carlo Carrara, il capofamiglia, e' un settantenne duro e spietato, proprietario di un'importante casa editrice, che si e' fatto da solo; nel suo passato ci sono numerosi compromessi, ma ha una forte onesta' di fondo. E' molto intransigente con i due figli maschi, Matteo e Gabriele, a cui rimprovera di essere nati negli agi e nel lusso e di non avere carattere. Matteo, il primogenito, bello e un po' superficiale, e' sposato con Marina, una ragazza ambiziosa che lo spinge a mettersi contro il padre. Matteo sente di non contare nulla all'interno dell'azienda, di cui pure e' vicepresidente e soffre all'idea che suo padre si fidi esclusivamente di Claudio Torri, suo braccio destro, uomo molto scaltro.

Gabriele, il secondogenito, non si occupa dei problemi dell'azienda dove va solo a scaldare la poltrona e a corteggiare le segretarie. La sua ossessione sono il cibo, i soldi, le donne, la coca. E' poco avvenente e complessato.

Eleonora, la terza figlia di Carlo, e' molto amata dal padre ed e' l'unica nella quale abbia fiducia. Eleonora ha pero' una complicata storia d'amore con Sandro, un giornalista, che il padre ha cacciato dalla Carrara, proibendogli di pubblicare uno scottante dossier. Eleonora ha lasciato la casa paterna e anche l'azienda per andare a convivere con lui. Carlo ha vissuto questo abbandono come un tradimento. (segue)

(Com/Gs/Adnkronos)