TONI NEGRI: IN CARCERE PORTERA' LEOPARDI
TONI NEGRI: IN CARCERE PORTERA' LEOPARDI
DOMANI SERA SU RAIDUE UNO SPECIALE SUL RIENTRO

Roma, 30 giu. (Adnkronos) - Gli appunti per le sue pubblicazioni e alcuni libri di Leopardi. Toni Negri varchera' domani le porte del carcere di Rebibbia con questi 'effetti personali'. L'ex leader di Autonomia operaia prendera' domattina il volo delle 10,30 da Parigi per costituirsi alle autorita' italiane e scontare, nel carcere di Rebibbia, i tre anni e sei mesi di carcere che ancora gli restano. Le telecamere di Raidue hanno seguito il professore nei suoi ultimi tre giorni parigini per uno speciale dal titolo 'Parigi-Rebibbia, il ritorno di Toni Negri', firmato da Pino Corrias e Renato Pezzini, che andra' in onda domani sera alle 22,30.

Il professore e' stato salutato l'altroieri da tutti i suoi amici con una festa di addio a Montparnasse. Circa 2/300 persone, molti professori del Collegio internazionale di filosofia, e gli amici di sempre: Franco Piperno (volato a Parigi per gli ultimi giorni in liberta' dell'amico), Oreste Scalzone, Paolo Virno, Giovan Battista Marongiu. Le immagini della festa, un'intervista di 30minuti a Negri, le testimonianze degli amici e la documentazione degli ultimi giorni parigini di Negri sono gli 'ingredienti' dello speciale di Raidue.

''Abbiamo seguito Negri in questi giorni -spiega Corrias-. Lo abbiamo seguito durante la 'chiusura' della sua casa, lo abbiamo intervistato. Ci ha raccontato la sua vita da latitante: le ragioni, gli errori. Negri riconosce la sua sconfitta, e torna per fare una battaglia da detenuto per l'indulto''. L'ex leader di Autonomia operaia si e' organizzato in modo che i suoi libri e le sue cose vadano a Padova. ''E' venuto il momento di curare le ferite di questi anni. Oggi che sta nascendo una nuova Repubblica, e' arrivato il momento di chiudere con il passato: torno per pagare quello che c'e' da pagare e riacquistare i diritti di cittadino europeo'', ha detto Negri a Corrias e Pezzini. ''Lo seguiremo anche domani in aeroporto -spiega Corrias- prenderemo l'areo con lui e, se ci sara' consentito, lo seguiremo fino alle porte di Rebibbia''.

(Gmg/Pe/Adnkronos)