PALERMO: BERLUSCONI, PUGLISI RINUNCIO' DAVANTI A 4 TESTIMONI
PALERMO: BERLUSCONI, PUGLISI RINUNCIO' DAVANTI A 4 TESTIMONI
''ORA SI PENSA A LA LOGGIA, MA ANCHE LUI HA PAURA''

Roma, 24 set. (Adnkronos) - Gianni Puglisi annuncio' giovedi' scorso a Silvio Berlusconi, davanti ad altre quattro persone, di non volersi candidare a sindaco di Palermo. E' lo stesso leader di Forza Italia a rivelarlo a Montecitorio, aggiungendo che il Polo continua ad avere ''grandi difficolta''' per trovare un nome da contrapporre a Leoluca Orlando, per ''un clima avvelenato che incute terrore''.

In pole position, per il centro-destra c'e' ora il capogruppo di Forza Italia al Senato Enrico La Loggia, che tuttavia, dice ancora il Cavaliere, ''ha dei timori riferibili a questo clima''. Gianfranco Fini assicura che ''An sarebbe lietissima'' di appoggiare La Loggia e sottolinea la necessita' di presentare un ''candidato il piu' autorevole possibile anche alla luce di quello che e' successo''.

Tornando alle vicende che hanno visto protagonista Puglisi, Berlusconi racconta che il professore palermitano ''e' venuto giovedi' scorso alle 20 a via del Plebiscito e ci ha rappresentato in maniera piana e concreta questa situazione e ci ha annunciato di rinunciare alla candidatura. Oltre al sottoscritto, i quattro che hanno sentito sono Enrico La Loggia, il nostro coordinatore regionale in Sicilia Gianfranco Micciche', il deputato europeo di Forza Italia Piero Di Prima e il mio assistente Niccolo' Querci''.

''Non ho fatto il nome prima -dice Berlusconi- ma vedendo che ci sono state tante illazioni e addirittura si e' messo in dubbio che avrei detto qualcosa forzando la realta', alla fine sono necessitato a fare un'affermazione netta e precisa''. (segue)

(Sam/Pe/Adnkronos)