BAUDO: DISPIACIUTO PER 'FANTASTICO'- E' L'ORA DEL 'REAL SHOW'
BAUDO: DISPIACIUTO PER 'FANTASTICO'- E' L'ORA DEL 'REAL SHOW'
E' DEGLI AUTORI NON DI MONTESANO LA RESPONSABILITA'

Roma, 3 nov. (Adnkronos) - Il varieta' e' in crisi? Non facciamone ''una tragedia'', raccomanda Pippo Baudo che dello show televisivo (anche di quello del sabato sera di Raiuno) e' stato per tanti anni il testimonial piu' popolare. Ma la crisi di ''Fantastico'', ammette il conduttore ora a Canale 5, ''e' un fatto grave e emblematico''. Chiuso in albergo a Milano a causa di una fastidiosa forma di orecchioni che lo ha costretto a saltare la puntata di domani di ''Tiramisu''' (sara' sostituito dal film ''Ghost'') Baudo accetta di parlare anche dello show di Enrico Montesano che ha fatto segnare gli ascolti piu' bassi degli ultimi dieci anni per il sabato di Raiuno. Ma la colpa, dice Baudo, non e' dell'attore.

''Non sono ipocrita - spiega al telefono con l'Adnkronos - a me dispiace moltissimo, perche' avendo fatto 'Fantastico' per tantissimi anni gli sono molto legato e poi conosco molto bene gli interpreti. E mi dispiace per entrambe le ragioni''. Quali sono a suo giudizio i motivi di questo ''flop''? ''Secondo me li' c'e' un errore di base ed e' l'aver messo in gara le annate televisive: non riesco a capire perche' la gente debba appassionarsi all''82 piuttosto che al '76. A mio avviso gli interpreti hanno poca responsabilita', la responsabilita' e' di chi il programma l'ha ideato''.

Non crede sia giunto il momento per la rete di prendere provvedimenti piu' incisivi? ''Suggerito da me, qualunque tipo di intervento sembrerebbe astioso. Quando penso a Raiuno io penso alla mia carriera, a tutta la mia vita, non sono in grado percio' di essere un giudice e di dare sentenze - replica Baudo - nei confronti di Raiuno''. (segue)

(Val/As/Adnkronos)