AGRICOLTURA: COLDIRETTI, LE CONTROPROPOSTE A FISCHLER
AGRICOLTURA: COLDIRETTI, LE CONTROPROPOSTE A FISCHLER

Roma, 11 nov. (Adnkronos) - Le misure proposte dalla Commissione europea per la riforma della politica agricola comunitaria, ''mette totalmente a repentaglio l'esistenza di alcuni settori, come quello dei semi oleosi e di alcune tipologie di allevamenti zootecnici''. E' il senso delle critiche fatte dalla Coldiretti all'Agenda 2000 illustrata alle organizzazioni agricole italiane dal commissario europeo Franz Fischler. La Coldiretti ha sottolineato che le proposte di Fischler inotre ''ignorano totalmente le produzioni mediterranee e altre produzioni quali riso, patate, fiori e piante ornamentali''.

Da qui la richiesta, avanzata dal vice presidente della Coldiretti Ettore Pedroni, di un riequilibrio tra prodotti, territori e produttori ''per una migliore coesione economica e sociale nell'Unione''. Pedroni ha sottolineato tra l'altro l'esigenza di valorizzare, insieme alla qualita' e tipicita' dei prodotti, il modello agricolo europeo che si basa sulla famiglia coltivatrice. Sul tema cruciale della riforma (il passaggio del sistema di aiuti dalle produzioni al reddito degli agricoltori), la Coldiretti ha chiesto la compensazione totale dei redditi minori, modulando gli aiuti in funzione delle unita' lavorative, introducendo tetti aziendali ed escludendo chi detiene redditi da altre attivita' extragricole.

(Sec/Pe/Adnkronos)