BANCA ROMA: PINZA, I LIBICI QUALCHE ANNO FA ANCHE IN FIAT
BANCA ROMA: PINZA, I LIBICI QUALCHE ANNO FA ANCHE IN FIAT

Roma, 11 nov. -(Adnkronos)- L'ingresso della banca libica nell'azionariato della Banca di Roma non desta alcuna perplessita' al ministero del Tesoro. I libici fanno ''investimenti di carattere finanziario -ricorda il sottosegretario al Tesoro, Roberto Pinza- anni fa entrarono anche in un altro gruppo italiano. Non mi pare che le condizioni siano peggiorate''.

L'operazione di cui ieri e' stato reso noto il prospetto informativo approvato dalla Consob e', secondo il sottosegretario, ''un'operazione importante e come tutte le operazioni parte da un nucleo di una certa consistenza iniziale e adesso deve andare alla verifica del mercato. Mi pare comunque una operazione che dovesse essere fatta. Noi abbiamo dato il via libera all'Iri per la cessione della quota integrale in concomitanza con l'aumento di capitale sociale''.

Ai giornalisti che, in una pausa del convegno sull'Euro in corso all'Abi, gli chiedevano se, sull'ingresso dei libici ci fossero state rimostranze dagli Stati Uniti, Paese che mantiene l'embargo nei confronti della Libia, Pinza risponde: ''Non mi risulta, ma non lo so''.

(Kat/Pn/Adnkronos)