BCE: SARCINELLI, CON PRESIDENTE CLUB MED, TASSI IN RIALZO
BCE: SARCINELLI, CON PRESIDENTE CLUB MED, TASSI IN RIALZO

Roma, 11 nov. (Adnkronos)- Un presidente della Banca Centrale Europea che non provenga dall'area del marco farebbe dubitare della severita' monetaria dell'istituto che, per reazione, adotterebbe una politica monetaria europea piu' restrittiva. Il presidente della Bnl Mario Sarcinelli non usa mezzi termini per fornire il suo identikit sul presidente della futura banca centrale europea. E aggiunge che ''noi ci dovremo inserire con uomini all'altezza della situazione''.

Nel suo intervento al convegno sull'euro, Sarcinelli sottolinea che ''la Banca Centrale Europea dovra' orientarsi ad una politica di prudenza e rigore per acquisire autorita'''.

Dello stesso parere il direttore centrale della Banca d'Italia per il coordinamento internazionale, Fabrizio Saccomanni, per il quale ''l'euro sara' realisticamente forte o quantomeno stabile. E la Banca centrale europea sara' impegnata a mantenere la stabilita' monetaria''. Noi non pensiamo ad un euro forte per una ''questione di prestigio'', e ''sappiamo che non si diventa moneta di riserva per decreto''. Ed assicura che ''non ci saranno shock derivanti dalla gestione delle proprie riserve. Saremo estremamente conservatori -conclude Saccomanni- ci terremo tutto l'oro che abbiamo e anche qualcosa in piu' per garantire la stabilita' dei prezzi''.

(Kat-Maz/As/Adnkronos)