MUNICIPALIZZATE: SFIDA AI PRIVATI SU QUALITA' SERVIZI (2)
MUNICIPALIZZATE: SFIDA AI PRIVATI SU QUALITA' SERVIZI (2)

(Adnkronos)- Parlare di ''alleanza'' pubblico privato e' comunque prematuro. Ci sono vicende che scottano ancora, come quella del ricorso al Tar dei privati contro l'Amga di Genova che voleva fornire alcuni servizi al di fuori dei confini. A decidere sara' il consiglio di Stato nel momento in cui, ironia del caso, la stessa Amga sta avviando una joint venture con la Lengaz di San Pietroburgo per la distribuzione del gas in quella citta'. E in queste settimane la Federgasacqua (municipalizzate dell'acqua e del gas) ha firmato un accordo con la siberiana Zapsibgazprom.

Sta di fatto che l'arcipelago del pubblico -forte di 245 mila addetti, un fatturato di oltre 37 mila mld e investimenti per oltre 3.200 mld, sta vivendo un processo di trasformazione: per la produzione di servizi, in particolare, la tendenza e' di avvalersi in prevalenza di aziende speciali e di orientarsi verso la forma di spa, (come sta facendo ad esempio l'Acea di Roma) soprattutto nei casi in cui piu' forte e' l'esigenza di avvalersi di capitali e competenze provenienti dal mondo privato.

La gestione in economia, che aveva un peso preponderante, copre oggi il 22% dei servizi pubblici locali, l'azienda speciale oltre il 43%, mentre le spa a prevalente capitale pubblico locale sono salite all'11%.''Questa tendenza -spiegano alla Cispel- ha bisogno di essere rafforzata, rimuovendo ostacoli e incertezze legislative. Occorre superare ogni vincolo territoriale, consentendo alle imprese di servizi pubblici locali di operare in territori diversi rispetto al comune di competenza a prescindere dalla forma istituzionale e proprietaria''.

(Ccr/As/Adnkronos)