POSTE: IL TESTO DELLA DIRETTIVA, COSA CAMBIA PER I CITTADINI
POSTE: IL TESTO DELLA DIRETTIVA, COSA CAMBIA PER I CITTADINI

Roma, 11 nov. (Adnkronos)- Qualita', efficienza, efficacia, equilibrio economico-finanziario in linea con gli standard realizzati a livello europeo. Inizia cosi' il testo della direttiva per il risanamento dell'ente Poste definito oggi dal comitato dei ministri. L'obiettivo e' cambiare l'azienda da cima a fondo nel giro di tre anni. Le poste del 2000 insomma, saranno qualcosa di assolutamente diverso da quelle odierne. A cominciare dagli uffici completamente ammodernati ed i primi ad accorgersene dovrebbero essere proprio i cittadini.

Dimenticate quindi il grigio anonimo che vi ha accompagnato in questi anni e preparatevi ad immergervi in uffici dalle tonalita' soffici e delicate, dove troverete impiegati gentili e preparati pronti non solo ad accettare raccomandate col sorriso sulle labbra, ma ad offrirvi un ampio ventaglio di proposte finanziarie.

Dalla vendita di azioni a quelle dei titoli di Stato, dalle assicurazioni alla concessioni di prestiti e mutui per la casa. La diversificazione dell'offerta di prodotti finanziari e' gia' iniziata e con la direttiva e la trasformazione in spa le Poste premeranno il piede sull'acceleratore, forti delle 14 mila agenzie postali distribuite capillarmente su tutta la penisola. (segue)

(Cre/As/Adnkronos)