WELFARE: FALCRI CONTRARIA A PROVVEDIMENTI DEL GOVERNO
WELFARE: FALCRI CONTRARIA A PROVVEDIMENTI DEL GOVERNO

Roma, 11 nov. - (Adnkronos)- La Falcri esprime ''profondo dissenso'' sui contenuti del maxiemendamento alla legge Finanziaria predisposta dal governo in materia pensionistica ''in quanto, con l'intento di sostenere la finanza pubblica, si colpiscono in maniera illegittima forme private di previdenza, frutto di accordi collettivi che non gravano sul bilancio dello Stato e che non determinano alcun risparmio per i conti pubblici''.

''Il governo, infatti, intende spazzare con un atto d'imperio quelle prestazioni pensionistiche che la riforma Dini del '95 aveva fatto salve -continua la Falcri- lasciandole alla determinazione delle parti. Oggi invece, con il comma 4 del maxiemendamento, le pesnioni, anche se erogate da aziende in ottima salute e da Fondi privati ampiamente capienti, vengono congelate subendo l;abolizione d'imperio di ogni forma di indicizzazione''.

''La penalizzazione dei lavoratori bancari decisa dal governo -conclude la Falcri- senza tra l'altro creare alcuna vantaggio per la finanza pubblica, lascia inoltre ampia discrezione alle banche di creare artificiosamente, situazioni di crisi aziendali per conseguire notevoli risparmi sulla spesa previdenziale colpendo anche le pensioni in essere''.

(Sec/Zn/Adnkronos)