I FATTI DEL GIORNO. 3/A EDIZIONE (4): LA CRONACA
I FATTI DEL GIORNO. 3/A EDIZIONE (4): LA CRONACA

Potenza. Donato Cefola, il sedicenne di Venosa, in provincia di Potenza, scomparso ieri, e' stato trovato morto lungo la strada che collega i paesi di Barile, dove viveva, e Ginestra. Il ragazzo sarebbe stato ucciso con un colpo di pistola. L'arma sarebbe stata ritrovata dai carabinieri. Due giovani sono stati fermati ed avrebbero confessato. I due avrebbero detto ai Carabinieri che il colpo di pistola che ha ucciso il ragazzo sarebbe partito accidentalmente. I due avrebbero gettato il corpo nel fossato assieme all'arma. Secondo i carabinieri si e' trattato di un sequestro a scopo estorsivo, che si e' trasformato, per cause ancora da accertare, in ''una tragedia''.

Roma. Le indagini sull'ordigno esplosivo trovato vicino al palazzo di Giustizia, vengono svolte ''tenendo conto di ogni possibilita' investigativa''. In un comunicato, il procuratore della Repubblica di Roma, al termine di un vertice tenuto questa mattina, spiega inoltre che alle indagini partecipano sia l'Arma dei Carabinieri che la Polizia di Stato. ''Non sono state accertate le capacita' lesive dell'involucro - aggiunge la nota della Procura -. Capacita' peraltro limitate alla diffusione di residui ferrosi provocata dall'esplosione. L'involucro metallico contiene una quantita' al momento indeterminata di sostanza esplosiva ed e' dotato di un comune detonatore e di una sveglia di comune reperimento.

Milano. Il pubblico ministero di Milano Giovanna Ichino ha chiesto di processare il procuratore di Tortona Aldo Cuva in seguito a presunte irregolarita' nell'ambito dell'inchiesta da lui condotta sul lancio dei sassi dal cavalcavia che ha portato alla morte di Maria Letizia Bendini. L'accusa per Cuva e' di falso per sopressione e falso in atto pubblico. Il pm Ichino ha anche chiesto di sospendere il magistrato piemontese dalla sua attivita' per due mesi. La Ichino ha anche chiesto il rinvio a giudizio per le due persone che materialmente hanno redatto i verbali di Loredana Vaccaro, la ''superteste'' che prima aveva accusato alcuni suoi amici di aver lanciato i sassi dal cavalcavia di Tortona e poi ha ritrattato le sue affermazioni. (segue)

(Sin/Pe/Adnkronos)