BAMBINO SCOMPARSO: OSSERVATORE ROMANO, UN PAESE IN LUTTO
BAMBINO SCOMPARSO: OSSERVATORE ROMANO, UN PAESE IN LUTTO
''CHIEDIAMO MOBILITAZIONE FAMIGLIE''

Roma, 15 nov. (Adnkronos) - ''Siamo senza parole. Non sappiamo trovarne. Siamo impietriti. Mentre ci stavamo ancora interrogando sul cainesco delitto di Barile, giunge la notizia dell'uccisione di Silvestro. Caino si accanisce contro il nostro futuro. E se ieri sottolineavamo il lutto dei cittadini di Barile, oggi siamo costretti a prendere coscienza che il lutto e' non soltanto di due paesi ma del Paese. Tutto il paese e' traumatizzato''. Queste le parole con cui L'Osservatore Romano commenta i tragici omicidi di Donato Cefola e Silvestro Delle Cave.

''Lo sgomento di Barile -scrive il quotidiano cattolico- lo sgomento di Cicciano non puo' non divenire lo sgomento di un intero popolo, di un intero Paese. Ma puo' la sempre piu' tetra e diversificata delinquenza accanirsi contro chi appena si affaccia alla giovinezza e contro chi ancora gusta il sapore dell'infanzia? Urge veramente una mobilitazione, una mobilitazione interiore di energie morali e spirituali. Urge una mobilitazione d'amore. Una decisa e decisiva mobilitazione delle famiglie che protegga i nostri ragazzi, i nostri bambini. E non possiamo non dire alle famiglie che non saranno mai sole. Almeno noi sentiamo cogente il dovere di essere con loro''.

(Sin/As/Adnkronos)