I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (2): L'ESTERO
I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (2): L'ESTERO

Mosca. Il vicepremier iracheno Tareq Aziz e' giunto a Mosca per discutere con il governo russo gli ultimi sviluppi della crisi sulel ispezioni Onu. Lo afferma l'agenzia russa Interfax, mentre il ministero degli esteri di Mosca rifiuta di confermare la notizia. Aziz aveva incontrato ieri a Marrakesh re Hassan del Marocco. Intanto non e' escluso che gli Stati Uniti decidano di inviare nella regione del Golfo Persico rinforzi alle protaerei Usa, gia' schierate nelle acque della regione dopo le minacce irachene di abattere gli U-2, aerei-spia usati per le ricognizioni sul territorio iracheno,A darne notizia sono state fonti del Pentagono a Washington.

Londra. Il catalogo degli abiti messi all'asta da Lady Diana e' stato acquistato da un miliardario anonimo per l'equivalente di circa 170 milioni di lire. Il catalogo aveva la firma autografa della principessa del Galles, morta a fine agosto nell'incidente d'auto nel tunnel dell'Alma a Parigi. Il catalogo e' stato battuto in un'asta organizzata in Florida, presso il museo di Tampa. La pubblicazione era uno dei 250 esemplari firmati da Lady D. in occasione della vendita di beneficenza dei suoi abiti da sera, avvenuta lo scorso giugno.

Il Cairo. I terroristi islamici minacciano nuovi attentati contro i turisti stranieri. In un comunicato fatto pervenire ad un'agenzia stampa del Cairo, il gruppo ''Avanguardia della conquista'' afferma che quello di Luxor ''non sara' l'ultimo attentato'' finche' il governo egiziano continuera' ad uccidere e torturare militanti islamici. Segue un monito ai turisti stranieri a non finanziare il governo del Cairo, che con i guadagni dell'industria turistica ''acquista gli strumenti della repressione''. L'''Avanguardia'' e' un gruppo nato dalla scissione della ''Jihad'' (guerra santa), responsabile dell'assassinio del Presidente Sadat nel 1981.

Nuova Delhi. Almeno 26 bambini sono morti ed altri 70 sono rimasti feriti quando il pullman sul quale viaggiavano e' caduto nel fiume Yamuna, nella parte nord di Nuova Delhi. Altri 20 bambini risultano ancora dispersi, hanno riferito le squadre di soccorso precisando che sullo scuolabus vi erano 120 passeggeri. Dalle prime indagini e' risultato che il pullman, probabilmente troppo carico, e' caduto dal ponte Wazirabad dopo che l'autista aveva perso il controllo del mezzo. Il primo ministro indiano Inder Kumar Gujral si e' detto particolamente colpito per l'accaduto. E Lal Krishna Advani, leader del partito nazionalista indu' ''Bharatiya Janata'' ha fatto visita ai feriti ricoverati nell'ospedale ''Bara Hindu Rao''.

Cina. Sono almeno 87 i morti causati dall'esplosione di una miniera di carbone nella provincia orientale cinese di Anhui. Altre due persone sono rimaste gravemente ferite. Non si conoscono ancora le cause dell'esplosione. Al momento della sciagura nella miniera c'erano 123 minatori. Tra le vittime anche due soccorritori. (segue)

(Sin/Zn/Adnkronos)