IRAQ: TAREQ AZIZ A MOSCA, POSSIBILE MEDIAZIONE RUSSA
IRAQ: TAREQ AZIZ A MOSCA, POSSIBILE MEDIAZIONE RUSSA
IL VICE PREMIER PUNTA ANCHE SUL MAROCCO

Mosca/Rabat, 18 nov -(Adnkronos/Dpa)- Mentre continuano i veti incrociati tra Washington e Baghdad, prosegue senza sosta il tour diplomatico del vice premier iracheno, Tareq Aziz. Dopo Rabat, il numero due del regime e' giunto oggi a Mosca per incontrare il ministro degli Esteri russo Yevgeny Primakov, con il quale discutera' dell'escalation della nuova crisi irachena. I risultati dell'incontro saranno resi noti nelle prossime ore in una conferenza stampa congiunta.

Il portavoce del ministero degli Esteri russo, Gennady Tarasov, ha chiarito che l'incontro ha l'obiettivo di trovare una soluzione politica alla crisi. Tarasov ha ribadito che Mosca condanna l'espulsione degli esperti americani dell'Unscom, aggiungendo pero' che Baghdad dovrebbe essere messa nelle condizioni di ''vedere la luce alla fine del tunnel'' delle sanzioni imposte dall'Onu nel 1990.

Per il vice primo ministro iracheno, un importante contributo alla soluzione della crisi potrebbe giungere anche dal Marocco. Prima di lasciare Rabat alla volta di Mosca, Aziz ha infatti definito la posizione assunta dallo Stato nordafricano ''equa e bilanciata'' ed ha indicato in re Hassan II il mediatore ideale tra Baghdad e Nazioni Unite. Parlando ai giornalisti, Aziz ha dichiarato che il sovrano marocchino si sarebbe impegnato a ricercare una soluzione politica del contenzioso che tenga conto delle ''legittime rivendicazioni dell'Iraq''. (segue)

(Neb/Zn/Adnkronos)