CENTRO: FEDERAZIONE LIBERALI-PATTO, GUARDANDO A COSSIGA
CENTRO: FEDERAZIONE LIBERALI-PATTO, GUARDANDO A COSSIGA
SEGNI, MA NON PUO' ESSERE UNA RIEDIZIONE DELLA DC

Roma, 19 nov. (Adnkronos) - Patto Segni e Partito Liberale insieme, per la costruzione di una forza liberal-democratica riformatrice e alternativa alla sinistra, guardando a Cossiga. L'intesa e' stata presentata oggi in una conferenza stampa a Montecitorio da Mario Segni, Diego Masi, Stefano de Luca, Egidio Sterpa e Carlo Scognamiglio.

I due movimenti si federano, costituiranno organismi comuni e lanciano un appello a quanti vogliono riforme ''veramente maggioritarie, federaliste, presidenzialista, al di la' del pasticciato compromesso della bicamerale''. L'obiettivo di fondo resta quello di dar vita ad una grande formazione liberal-democratica, ''alternativa alla sinistra e al Pds e diversa dalla destra''. Per questo i protagonisti del patto federativo guardano con interesse all'iniziativa dell'ex presidente della Repubblica Francesco Cossiga.

L'interesse, evidentemente e' reciproco, tanto che, come ha riferito Segni, il senatore a vita l'ha evidenziato con una telefonata (in ora antelucana, confessa il leader pattista) e successivamente con una lettera-fax ''molto affettuosa''. ''Nel giorno in cui -scrive Cossiga a Segni- con antico coraggio, con serena consapevolezza e con illuminato disegno vi apprestate a 'tirare su' un muro importante di quella futura casa comune che sara' un movimento liberale, democratico e riformista che faccia avanzare il Paese sulla via di una democrazia moderna del terzo millennio, vi invio il mio fraterno saluto ed il mio fervido augurio''. (segue)

(Fer/Pe/Adnkronos)