HAVEN: TUTTI ASSOLTI, GOVERNO PROTESTA E CHIEDE L'APPELLO (2)
HAVEN: TUTTI ASSOLTI, GOVERNO PROTESTA E CHIEDE L'APPELLO (2)

(Adnkronos) - La sentenza che la Seconda sezione penale del Tribunale di Genova ha emesso questa mattina dopo una Camera di Consiglio durata oltre 24 ore, assolve dalle accuse di omicidio colposo plurimo, naufragio, inquinamento (oltre 50 mila tonnellate di idrocarburi finirono in mare) e tentata estorsione, gli armatori greci Ioannou e l'ex direttore dei lavori della compagnia armatrice Christos Dovles. I giudici hanno anche dichiarato il non luogo a procedere sulle domande di risarcimento avanzate dalle parti civili nei confronti degli imputati.

Se sottosegretario Calzolaio parla di ''grande amarezza e delusione'' per questa sentenza, il Wwf la definisce ''scandalosa'' e taccia l'Italia di paese ''a sovranita' limitata dagli interessi dei petrolieri'', mentre Legambiente parla di assoluzione ''vergognosa e pericolosa, che crea un rischioso precedente''. ''La Haven e' stata affondata una seconda volta'' denuncia Legambiente.

A sei anni dall'esplosione dell'11 aprile del '91 della petroliera cipriota che ha inquinato con sostanze anche cancerogene i fondali per centinaia di chilometri quadrati, esplodono dunque le polemiche accompagnate dalla richiesta di riaprire il processo. ''Il Pm deve impugnare la sentenza di assoluzione e al caso Haven va estesa la richiesta di indagine parlamentare che si sta approntando per la Moby Prince''. E ancora, per il Wwf, il risarcimento ambientale che lo Stato sta trattando con l'Iopcf, il fondo internazionale inquinamento da idrocarburi, deve essere totalmente impiegato per dotare di efficaci mezzi di pronto intervento il porto petroli di Multedo.

(Ccr/Pn/Adnkronos)