SCUOLA: AGESC, LEGGI SPECIALI ANCHE PER LA SCUOLA
SCUOLA: AGESC, LEGGI SPECIALI ANCHE PER LA SCUOLA

Roma, 21 nov. (Adnkronos)- ''Al sussulto della coscienza si sostituisce la falsa tranquillita' delle leggi speciali. Di solito leggi speciali giustizialiste. Ed ora leggi speciali per la scuola''. E' quanto sostiene il presidente dell' Associazione Genitori scuole cattoliche (Agesc), Stefano Versari.

''Alla mancanza di considerazione e percio' di rispetto verso la persona e la dignita' umana si risponde con l'educazione sessuale. Ammettiamo il nostro limite -afferma Versari- ma non comprendiamo il nesso. Certi fatti indicano che nel nostro Paese c'e' bisogno di ambiti capaci di educare all'unita' e all'integralita' della persona umana. C'e' bisogno di educazione e non di istruzioni per l'uso. Non si puo' ridurre l'educazione all'informazione specialistica. L'educazione deve favorire la crescita unitaria (intelligenza e affettivita') della persona umana. La sessualita' -aggiunge ancora Versari- non e' un 'pezzo' della persona. E' grazie a questa riduzione che nascono le devianze. Ci chiediamo: e la famiglia a quale ruolo marginale vogliamo relegarla? Preoccupa -conclude- un persistente dirigismo scolastico fondato strumentalmente sulle emergenze. Al Paese serve una scuola libera. Serve una societa' civile capace di produrre scuole. E l'autonomia, che e' la strada per questo, che fine fa con le leggi speciali?''.

(Sin/As/Adnkronos)