BANKITALIA: COFFERATI, SE MODIFICANO ACCORDI SARA' ROTTURA
BANKITALIA: COFFERATI, SE MODIFICANO ACCORDI SARA' ROTTURA

Milano, 21 nov. (Adnkronos)- ''Se il governo pensa di modificare quanto avvenuto con noi si prende una responsabilita' molto grave che porterebbe alla rottura con il sindacato''. Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Sergio Cofferati, oggi a Milano per una assemblea dei lavoratori della Roche, a proposito della vicenda pensioni Bankitalia.

''Sento un lavorio sotteranneo per introdurre emendamenti mirati a cambiare, da parte del ministero del Lavoro, le norme gia' discusse con noi; mi pare molto grave e se questo dovesse accadere diverrebbe un chiaro atto di ostilita' verso i sindacati''. Secondo Cofferati lo sciopero dei dipendenti di Bankitalia annunciato per il 28 ''e' sbagliato sia per i contenuti che per le modalita'. Sbagliato -ha spiegato il leader Cgil- perche' punta esplicitamente a mantenere posizioni avanzate di privilegio di una parte dei lavoratori della banca, quelli anziani perche' i giovani non sono piu' in quelle condizioni. D'altra parte lo sciopero e' sbagliato perche' puo' penalizzare altre categorie come quelle dei dipendenti pubblici e dei pensionati perche' se si dovesse rimettere in discussione gli accordi gia' presi slitterebbe l'erogazione delle pensioni e delle retribuzioni. E quello dei dipendenti di Bankitalia e' un chiaro esempio di sciopero -ha concluso- che non andrebbe fatto''.

(Bdp/Pe/Adnkronos)