CONFINDUSTRIA: D'AMATO, SUL SUD PRODI E' DA BOCCIARE
CONFINDUSTRIA: D'AMATO, SUL SUD PRODI E' DA BOCCIARE
ATTENZIONE, IL MEZZOGIORNO E' UNA BOMBA A TEMPO

Roma, 21 nov. -(Adnkronos)- Sul Mezzogiorno, il governo Prodi e' da bocciare. Parola di Antonio D'Amato, consigliere incaricato di Confindustria per il mezzogiorno, che spiega: ''Le politiche del governo per il mezzogiorno sono quantomeno molto confuse. Non so dire -precisa- se si tratti solo di confusione o di mala fede. Ma il risultato, comunque, non cambia''.

In realta', la bocciatura e' pressoche' totale: ''In un anno e mezzo -sottolinea D'Amato- sono state lanciate tante iniziative, dai patti territoriali ai contratti d'area, alle borse lavoro, ma nessuno e' andato in porto. E in ogni caso -aggiunge- nessuno degli interventi previsti da' risposte a quelli che sono i quattro nodi da sciogliere per rilanciare il sud: la lotta alla criminalita', le infrastrutture, la flessibilita' sul mercato del lavoro, la politica fiscale''. Proprio su ques'ultimo punto, spiega D'Amato, la politica del governo colpisce invece pesantemente le imprese del sud.

Invece di avviare le soluzioni a questi problemi, prosegue l'implacabile D'Amato, si e' preferito puntare su ''misure assistenziali e pericolose, come l'Iri 2 o le 35 ore: che rappresentano due delle peggiori minacce che incombono sul mezzogiorno''. (segue)

(Nnz/Pn/Adnkronos)