FINANZIARIA: FABBISOGNO STATALE NEL '98 A 64.400 MILIARDI
FINANZIARIA: FABBISOGNO STATALE NEL '98 A 64.400 MILIARDI
SALDO NETTO DA FINANZIARE 87.900 MILIARDI

Roma, 21 nov. -(Adnkronos)- Il deficit del settore statale nel '98 ammontera' a 64 mila 400 miliardi, 400 in meno di quanto previsto nel Dpef, mentre il saldo netto da finanziare ammontera' a 87 mila 900 miliardi, 1.100 in meno di quanto previsto nel Dpef. Sono queste le cifre indicate nella legge di bilancio dopo la nota di variazione approvata dal governo, che recepisce gli effetti della manovra finanziaria che avranno un impatto complessivo di 26 mila 500 miliardi di cui mille 500 da risparmi sugli interessi, 10 mila 500 da maggiori entrate fiscali e 14 mila 500 da minori spese.

Il deficit del settore statale -ha spiegato il sottosegretario al Bilancio Giorgio Macciotta- registra un miglioramento di 400 miliardi rispetto alla previsioni. E' facile immaginare che tale miglioramento si riflettera' anche sul deficit della pubblica amministrazione che attualmente e' in via di ridefinizione e che nel Dpef e' fissato a 56 mila 890 miliardi. La nota di variazione registra poi un consistente incremento del totale della spesa generale: per il '98 viene fissata in termini di competenza in 1 milione 39 mila 510 miliardi e in termini di cassa in 1 milione 37 mila 96 miliardi contro una previsione iniziale del governo di 1 milione 2 mila 94 miliardi in termini di competenza e 1 milione 24 mila 716 miliardi in termini di cassa.

''L'incremento della spesa -ha spiegato Macciotta- deriva dal fatto che abbiamo consolidato in un solo anno il debito Inps, facendo una operazione di chiarezza nei conti pubblici''. Quanto invece al saldo netto da finanziare e' stato fissato in 87 mila 900 miliardi con un calo di 1.100 miliardi rispetto agli 89 mila previsti nel Dpef.

(Ric/Zn/Adnkronos)