INFOCAMERE: MODIFICA NORME ACCESSO E ANTITRUST CHIUDE ISTRUTTORIA
INFOCAMERE: MODIFICA NORME ACCESSO E ANTITRUST CHIUDE ISTRUTTORIA

Roma, 21 nov. (Adnkronos) - Infocamere cambia il contratto per l'accesso alle banche dati e l'Antitrust chiude l'istruttoria sulla societa' consortile delle camere di commercio. Sono infatti le modifiche e gli ''impegni assunti nei confronti dell'autorita''' ad aver indotto l'antitrust a giudicare cessato l'abuso di posizione dominante.

Infocamere richiedeva per l'accesso 'on-line' agli archivi camerali un minimo garantito di 5 miliardi, il possesso di un capitale di uguale ammontare nonche' ha applicato un meccanismo di sconti quantita' che risultava discriminatorio nei confronti dei nuovi entranti. Inoltre, spiega una nota dell'Antitrust, ha anche ''imposto l'acquisto in blocco della banca dati annuale dei bilanci ottici, limitando ingiustificatamente l'accesso a questo tipo di informazioni''. Tutti comportamenti ''idonei a costituire un abuso di posizione dominante''.

''Il contesto concorrenziale'' pero' e' ''significativamente mutato a seguito delle modifiche comportamentali adottate da Infocamere nel cosro dell'istruttoria e degli impegni assunti nei confronti dell'autorita'''. Infocamente infatti ha prediposto un nuovo contratto tipo per l'accesso alle banche dati camerali ''al quale possono aderire tutti gli operatori interessati senza obbligo di fatturato minimi annuale e con un accesso 'flessibile' al registro delle imprese ed a 'sottoinsiemi' della banca dati di bilanci. Infocamere ha deciso anche di sospendere gli sconti quantita'. Entro 180 giorni Infocamere dovra' ''riferire all'autorita'' sugli effetti delle modifiche.

(Sec/Zn/Adnkronos)