LAVORI PUBBLICI: CRESPI, NO AL PROJECT FINANCING DEL SENATO
LAVORI PUBBLICI: CRESPI, NO AL PROJECT FINANCING DEL SENATO

Roma, 21 nov. -(Adnkronos)- I costruttori non sono soddisfatti del testo sul project financing approvato dalla Commissione lavori pubblici del Senato. ''Perche' l'istituto possa effettivamente promuovere il coinvolgimento del capitale privato nella realizzazione delle infrastrutture pubbliche -ha spiegato Dario Crespi, presidente dell'Agi nel corso di una tavola rotonda promossa con l'Igi- dando impulso alla proposizione di prigetti innovativi capici di produrre reddito, occorre evitare di vincolare il promotore all'elenco di possibili lavori predisposto dalla P.A''.

Per Crespi, inoltre, andrebbe riconosciuto al promotore il diritto di vedersi preferito agli altri aspiranti concessionari in sede di affidamento della concessione dell'opera da lui concepita e progettata. Occorre prevedere adeguate garanzie inoltre, tanto in favore dell'Amministrazione concedente quanto in favore del privato che assume il rischio della realizzazione dell'opera. Occorre assicurare a quest'ultimo, cioe', conclude Crespi, l'immodificabilita' delle condizioni sulla base delle quali ha elaborato il piano finanziario, riconoscendogli, in caso contrario, il diritto di ottenere un congruo indennizzo per il danno subito.

(Sec/Pn/Adnkronos)