PIAGGIO: FIOM, LICENZIAMENTI INACCETTABILI
PIAGGIO: FIOM, LICENZIAMENTI INACCETTABILI

Milano, 21 nov. (Adnkronos)- ''I 1.430 licenziamenti alla Piaggio sono un fatto gravissimo e inaccettabile sul piano delle relazioni sociali. La Piaggio ha avuto dal Governo incentivi proporzionalmente analoghi a quelli varati per l'auto: che la risposta siano i licenziamenti ha dell'incredibile''. Lo dice il segretario della Fiom Piemonte Giorgio Cremaschi che prosegue: ''La Piaggio formalmente appartiene alla famiglia Agnelli e non fa' parte del gruppo Fiat ma nessuno puo' nascondersi il significato politico generale dei licenziamenti'' .

''Tra l'altro -ricorda Cremaschi- anche alla Fiat attendono ancora conferma i 2 mila giovani assunti con contratto a termine. Nei prossimi giorni dunque proporremo iniziative di solidarieta' a Torino e in Piemonte, negli stabilimenti Fiat, a sostegno della lotta dei lavoratori della Piaggio contro i licenziamenti''.

(Bdp/As/Adnkronos)