QUOTE LATTE: COLDIRETTI MILANO ATTACCA PRODI
QUOTE LATTE: COLDIRETTI MILANO ATTACCA PRODI

Milano, 21 nov. -(Adnkronos)- ''Prodi dovrebbe riflettere a lungo dopo i fatti di questi giorni caratterizzati dai blocchi delle autostrade e dai violenti scontri tra produttori di latte e Forze dell'ordine. Ha cercato in tutti i modi di evitare il confronto con le rappresentanze sindacali riconosciute, si e' servito dei Comitati spontanei per cercare di distruggere i sindacati agricoli e questi sono i risultati''. Lo afferma, in una nota, la Coldiretti di Milano e Lodi che ritiene ''gravissimi i fatti accaduti''.

''E' grave che si sia bloccata l'autostrada provocando pesanti disagi ad altri lavoratori ma e' altrettanto grave che le forze dell'ordine abbiano usato la violenza contro i produttori di latte'', sostiene la Coldiretti. ''Un governo come quello guidato da Prodi -afferma Nino Pisoni, ispettore confederale della Coldiretti- che promette provvedimenti solo dopo fatti di cronaca nera, che avalla il principio che per ottenere quel che si rivendica bisogna bloccare autostrade e ferrovie, un Governo che favorisce la cultura della rivendicazione violenta dovrebbe immediatamente andarsene''.

La Coldiretti di Milano e Lodi sta preparando due iniziative di protesta autorizzate e pacifiche, programmate per martedi' 25 novembre: la prima si terra' a Milano davanti alla sede Rai di Corso Sempione dove coltivatori milanesi si ritroveranno vestiti con gli abiti da lavoro portando con se' gli attrezzi da lavoro e numerosi animali da cortile per chiedere agli organi d'informazione visibilita' alla mobilitazione della Coldiretti. La seconda manifestazione e' in programma contemporaneamente a Lodi dove con 150 trattori un migliaio di coltivatori si rechera' in Prefettura.

(Red/Lr/Adnkronos)