F1: NEL 2000 CI POTREBBE ESSERE UN GRAN PREMIO A CUBA
F1: NEL 2000 CI POTREBBE ESSERE UN GRAN PREMIO A CUBA
MOSLEY ED ECCLESTONE CONTRO LE LEGGI 'ANTI-FUMO'

Londra, 21 nov. (Adnkronos) - I 'capi' della Formula Uno, Max Mosley e Bernie Ecclestone, proseguono nella loro politica contro il progetto dell'Unione Europea di bandire, dalla prossima stagione, la pubblicita' delle sigarette nella gare automobilistiche. Dopo aver 'minacciato' nell'ultimo Gp dell'anno, quello d'Europa che si e' corso sul circuito di Jerez l'esclusione del vecchio continente, a favore dei paesi asiatici (Malesia e Filippine in 'pole position'), dal 'circus' della Formula Uno ora negli ambienti circola un'altra voce: Non sarebbe da escludere nel 2000 un Gran Premio di F.1, a Cuba.

Favorevoli al progetto sarebbero l'ex pilota di Ferrari e McLaren, Niki Lauda, ed un gruppo di personalita' dell'automobilismo, tra cui lo stesso Bernie Ecclestone. La possibilita' non dispiacerebbe di certo al governo cubano che avrebbe cosi' la possibilita' di avere nuove entrate economiche e di ristrutturare gran parte della citta'.

(Stg/As/Adnkronos)