PROCESSO DI BISCARDI: ''CARTELLINO ROSSO'' PER LA CARDELLA
PROCESSO DI BISCARDI: ''CARTELLINO ROSSO'' PER LA CARDELLA
LA SCRITTRICE, 'CI VEDREMO IN TRIBUNALE'

Roma, 21 nov. -(Adnkronos)- E' ufficiale: Aldo Biscardi ha espulso Lara Cardella dalla sua trasmissione. La lettera di allontanamento dal ''Processo di Biscardi'', in onda il lunedi' alle 20,30 su Tmc, e' arrivata alla scrittrice proprio oggi, a conclusione di polemiche e scontri che si trascinano da una decina di giorni, culminate in una querela presentata dall'autrice di ''Volevo i pantaloni'' contro il giornalista e produttore del programma.

Motivo della lite la ''punizione'' che la Cardella non ha mandato giu', inflittale da Biscardi per essersi lasciata a dire una parolaccia (non rompere i c...) nel corso di un duro screzio in diretta tv con Danilo Di Tommaso. Sostenendo di ''non volere sentire certe parole durante la trasmissione, tanto piu' se pronunciate da una signora'', Biscardi aveva 'ammonito' la scrittrice, togliendole il commento in piedi della moviola e confinandola in panchina.

''Un compromesso -ha detto all'Adnkronos la Cardella- al quale io potevo anche stare, ma che non potevo non rendere pubblico. Tacere sulla vicenda sarebbe stato ingiusto e poco trasparente nei confronti di tanta gente, che mi scrive, mi segue. E poi non sono persona abituata a fare le cose di nascosto, come loro. Meglio comunque -ha aggiunto- che sia finita cosi'. Sono molto amareggiata, ma andro' fino in fondo, anche perche' per mantenere l'impegno che mi ero assunta con Biscardi ho rinunciato a numerose altre proposte. Vuol dire che ci rivedremo in tribunale''. (segue)

(Iac/As/Adnkronos)