DIANA: LA STAMPA SI VENDICA CONTRO EARL SPENCER
DIANA: LA STAMPA SI VENDICA CONTRO EARL SPENCER

Citta' del Capo, 26 nov. -(Adnkronos)- Fustigata in pubblico lo scorso 6 settembre durante i funerali di Diana nell'Abazzia di Westminster a Londra, la stampa assapora il piatto freddo della vendetta contro Earl Charles Spencer. ''Champagne Charlie'', fratello frivolo della Principessa del Galles, e' protagonista a Johannesburg, in Sudafrica, di un processo di divorzio nel quale viene accusato dalla moglie anoressica Victoria di avere avuto una dozzina di amanti. Sposato dal 1989, Conte Spencer ha chiesto all'Alta Corte di Citta' del Capo di impedire almeno alla stampa sudafricana di continuare a riempire i giornali di articoli scandalistici sulla sua vita privata da ''serial adultero'', articoli dei quali si nutrono avidamente i ''tabloid'' britannici ''The Sun'' e ''Daily Mail''.

L'oggetto del contendere al tribunale sudafricano e' se il processo di divorzio dovra' essere celebrato in Sudafrica, dove i conti Spencer si sono trasferiti da qualche anno, o nella natia Gran Bretagna, dalla cui giustizia Lady Victoria -un'ex modella con un passato da tossicodipendente ed alcolista attualmente fidanzata con il farmacista sudafricano di 26 anni Guy Woods- spera di otenere un megarisarcimento di 3,75 milioni di sterline, oltre 11 miliardi di lire, residenze ed automobili in Inghilterra e Sudafrica. Il 33enne Earl Spencer, che vanta una fortuna personale di sei milioni di sterline (piu' un altro centinaio di milioni di famiglia) e rendite per mezzo milioni di sterline l'anno, sostiene invece che la moglie non e' in grado di gestire una tale somma e vorrebbe cavarsela con un congruo assegno di alimenti di 300mila sterline l'anno.

(Ses/Zn/Adnkronos)