IRAN: KHAMENEI CHIEDE LA TESTA DI MONTAZERI
IRAN: KHAMENEI CHIEDE LA TESTA DI MONTAZERI

Teheran, 26 nov. (Adnkronos/Dpa)- Guerra tra ayatollah in Iran. La Guida della Repubblica islamica, Ali Khamenei, ha chiesto l'adozione di provvedimenti giudiziari nei confronti del Grande ayatollah Hussein Ali Montazeri, reo di avere criticato recentemente la ''Velayat'e Faqih'', il principio sul quale si fonda il governo teocratico iraniano. ''Procedure legali pertinenti sono in atto per reprimere questo tradimento in modo molto deciso'', ha dichiarato senza far nomi Khamenei alla televisione di Stato ''Irt''.

Il 75enne Montazeri, ex ''delfino'' dell'ayatollah Ruhollah Khomeini, cadde in disgrazia e fu interdetto dall'attivita' politica nel marzo 1989, tre mesi prima della morte del fondatore della Repubblica islamica, e da allora vive una vita da studiuoso isolato nella citta' santa sciita di Qom, 130 chilometri a sud di Teheran.

Ma le sue recenti prese di posizione sul ridimensionamento del ruolo di Khamenei, presumibilmente spalleggiate dal neopresidente moderato Mohammad Khatami, hanno scatenato violente dimostrazioni dei radicali dell'''Ansar'e Hezbollah'' (Seguaci del Partito di Dio), che giorni fa hanno preso d'assalto nella citta' centrale di Isfahan la sede del giornale di sinistra ''Salam'', e manifestazioni di protesta dei conservatori dell'Associazione dei mullah combattenti che hanno coinvolto persino l'influente Bazaar di Teheran. Per Montazeri, un teologo assai piu' titolato di Khamenei, la Guida della Repubblica islamica, scelta dall'Assemblea degli Esperti, andrebbe relegata ad un ruolo consultivo e ricondotta sotto il dominio della legge.

(Lun/Pe/Adnkronos)