ORO NAZISTA: BERNA AUSPICA APERTURA ARCHIVI DI ALTRI PAESI
ORO NAZISTA: BERNA AUSPICA APERTURA ARCHIVI DI ALTRI PAESI

Ginevra, 26 nov. (Adnkronos) - Thomas Borer, capo della Task Force del Consiglio federale svizzero, ha auspicato oggi che la Conferenza di Londra sull'oro nazista, in programma dal 2 al 4 dicembre, porti ad una pi? ampia apertura degli archivi e ad una migliore cooperazione degli altri paesi. L'ambasciatore svizzero, che guider? la delegazione elvetica a Londra, ritiene che per la Svizzera sar? una buona occasione per spiegare la propria situazione storica. In una conferenza stampa telefonica a Ginevra, Borer ha aggiunto -riferisce l'agenzia Ats - che si attende ''uno scambio costruttivo fra storici''a Londra. Alcune questioni sono ancora aperte, ha ricordato.

L'ambasciatore svizzero spera che venga raggiunto un accordo informale fra i governi per l'apertura degli archivi. In alcuni casi le ricerche della Svizzera sono state intralciate dalla chiusura degli archivi in altri paesi, come per esempio in Russia. Sul fronte elvetico, Borer non si aspetta nuove rivelazioni riguardo alle transazioni della Svizzera sull'oro nazista.

''Sono ottimista, se confrontiamo le misure adottate in Svizzera con la situazione di altri paesi. Abbiamo mostrato l'esempio'' e la Confederazione ? ora meglio compresa, ha affermato. Borer ha infine escluso che vengano rinegoziati gli accordi di Washington del 1946. Secondo il capo della Task Force, si vede ora ''la luce della fine del tunnel''.

(Ses/Pe/Adnkronos)