SCALFARO: IL POLO NON BOCCIA L'IDEA DI UNA RICANDIDATURA
SCALFARO: IL POLO NON BOCCIA L'IDEA DI UNA RICANDIDATURA

Roma, 3 gen. -(Adnkronos)- Il vicesegretario del Ppi, Enrico Letta, propone la ricandidatura di Scalfaro al Quirinale e a diversi esponenti del Polo -interpellati questa mattina dal Gr Rai- l'idea non dispiace.

''Che oggi esca questa proposta -afferma il capogruppo del Cdu a Palazzo Madama, Guido Folloni- mi pare una sottolineatura al sostegno delle parole del presidente Scalfaro a fine anno. Il Cdu non dice di no perche' riteniamo che solo sapendo con quale metodo il capo dello Stato verra' eletto si potranno esaminare le proposte. Ma tra queste potrebbe figurare benissimo quella di Oscar Luigi Scalfaro''.

''Debbo dire -aggiunge il presidente del Ccd Clemente Mastella- che l'idea per alcuni aspetti non mi dispiacerebbe , Pero' dipende dal contesto, da chi la sostiene, da quali forze politiche sono in grado di mettere in campo la candidatura, E' bisogna vedere se Scalfaro ci sta. Comunque e' presto per parlarne''.

''Non escludiamo la candidatura di Scalfaro in termini assoluti -dice il coordinatore di An, Alfredo Mantovano- ma sara' valutata con estrema attenzione. Comunque le riforme porteranno certamente ad un assetto diverso rispetto a quello attuale con candidati diversi''.

''Io -afferma il capogruppo di An in Senato, Giulio Maceratini- aspetterei le riforme al termine delle quali si vedra' quale e' il tempo giusto e a quel momento se ne potra' parlare. Non ho pregiudiziali su questa candidatura perche' e' meglio Scalfaro per sei mesi che un altro che vorrebbe stare li' sette anni''.

(Red/Pn/Adnkronos)